ESCROW DI CHIAVI PER FIRMA GRAFOMETRICA

L’escrow è il contratto con cui uno o più soggetti depositano un documento o, in generale, un bene aziendale di essenziale rilevanza economica presso un depositario terzo ed indipendente, che si impegna a restituirlo ad un soggetto beneficiario diverso dal depositante, dopo l’adempimento di una prestazione o al verificarsi di un evento determinato contrattualmente.
L’escrow di chiavi per firma grafometrica è il servizio che permette quindi di conservare in modo sicuro e non accessibile le chiavi private per i processi di firma grafometrica.
Banche, assicurazione o altri enti, che desiderano implementare un processo comprensivo della firma grafometrica, non devono essere in possesso della chiave privata per decifrare la traccia biometrica lasciata da colui che appone la firma (la firma grafometrica è un particolare caso di FEA – Firma Elettronica Avanzata).
Qualora si rendesse necessaria una perizia calligrafica, sarà necessario decifrare i dati biometrici del titolare della firma grafica. Per decifrare questi dati sarà necessario estrarre la chiave privata richiedendola all’erogatore del servizio di deposito fiduciario.
Nell’applicazione particolare dei eWitness, il notaio (o meglio, il pool di notai) oltre ad essere responsabili della conservazione delle chiavi,  si occupano anche di generarle, adempiendo ad un compito che sarebbe delegato alle certification autority.
La chiave privata sarà così spezzettata in più parti (due o tre) ed inserita nel sistema di conservazione eWitness. L’estrazione avverrà solo previa richiesta formulata da parte dell’Autorità Giudiziaria.
La decifratura prevede il coinvolgimento di almeno due notai.
eWitness permette quindi alle aziende di tutelare gli asset strategici per il proprio business, depositandoli in garanzia presso un notaio.

Terms & Conditions